Rubrica “Medici e sport” a cura di Mario Fantini

FullSizeRender

Rubrica “Medici e sport” a cura di Mario Fantini

Un maturo collega chirurgo…in pista … nella categoria motociclistica SuperBike : la vera passione nasconde i dati anagrafici e allontana la pensione…

Chirurgo nato in provincia di Mantova nel Giugno 1952 vicino alla “ terra dei mutur” ,fin dall’infanzia ha avuto un sogno nascosto e una passione travolgente oltre alla chirurgia, per tutto quello che si muove con un motore a scoppio.

Il 63enne Paolo Boccasanta si e’ laureato a Milano nel 1977 e ha lavorato da allora al Policlinico Universitario di Milano in Clinica Chirurgica con “illustri” maestri come i Prof.ssori Montorsi, Fassati,Peracchia e Roviaro. Specializzato in Chirugia Generale, Vascolare e Toracica nella sua carriera professionale si e’ dedicato da un punto di vista scientifico e pratico alla Chirurgia Coloproctologica ottenendo nel 2001 a Brighton (UK) la prestigiosa abilitazione Europea dall’EBSQ con licenza di operare come Coloproctologo in tutti i Paesi facenti parte della Comunita’ Europea.

Attualmente lasciata l’Universita’ di Milano, dopo aver lavorato come Senior Consultant nell’Unita’ di Chirurgia Generale e d’Urgenza dell’Istituto Clinico Citta’ Studi di Milano ,ha collaborato alla istituzione della ’Unita’ di Proctologia e Pelviperineologia” dell’Humanitas Cliniche Gavazzeni di Bergamo dove lavora dal mese di Gennaio 2016.

Nella primavera del 2012 invitato dall’ex-pilota e amico Tony Calasso ( Vice campione Europeo della categoria 600cc SuperSport) viene invitato a provare per pura “curiosita’” in pista a Varano di Vidigulfo (PV) con la sua BMW S1000RR stradale.

Fu colpo di fulmine e amore a “prima pista “ e il nostro collega Boccasanta nel tempo disponibile da quel fatidico giorno inizia a girare i circuiti lombardi e in particolare al Cremona Circuit di S. Martino del Lago.

Frequenta i corsi in pista della DRE(Ducati Riding Experience diretta dal famoso pilota Dario Marchetti) dal livello Base al Master conseguito al circuito di Mugello nel mese di Maggio 2014.

La moto BMW HP4 stradale “ step by step” viene preparata specificamente per la pista e Boccasanta abbandona senza rimpianti le “scorribande” solitarie da turista stradale.

Nonostante gli impegni di lavoro e la “coscienza” della pericolosita’ per le mani chirurgiche per il resto del corpo e diciamola “tutta” per l ’eta’ non piu’ verde, il nostro collega per l’assistenza in pista si affida ad un Team professionale SBK e gira sui piu’ importanti circuiti italiani facendo esperienza con miglioramenti che sorprendono lui stesso e quelli che gli stanno vicino.

E arriviamo ad oggi…….. Il nostro chirurgo-pilota di bianco crinito si iscrive ad una gara amatoriale che si svolge all’inizio di Febbraio 2016 presso il famoso circuito internazionale di Valencia in Spagna.

Nella sua categoria SBK2 1000cc, selezionata dal tempo ottenuto sul giro e senza distinzioni di eta’ o altro, si cimentano 40nta appassionati provenienti da varie nazioni europee come Germania, Croazia,Olanda, Italia e Spagna.

Il primo giorno di qualifica non conoscendo la pista e dovendo memorizzarla si piazza a meta’ dello schieramento, ma il Venerdi’ mattina ultimo giorno delle prove crometrate, il nostro pilota sorprende soprattutto “se stesso” e tutti gli altri ottenendo la “pole position”.

Grande è l’emozione per il risultato inaspettato e i complimenti da parte di tutti i colleghi italiani e dei componenti del Team si sprecano e fanno ben sperare per l’indomani giorno di gara su 9 giri del tracciato.

Il sabato mattina un sole splendido riscalda il circuito e rende la temperatura gradevole ed ideale per il “grip” delle gomme sull’asfalto.

Il nostro chirurgo si schiera in pole position…ed è emozionato allo stesso modo di quando esegui’ tanti anni fa la sua prima”appendicectomia” da solo…e soprattutto non ha il conforto e i consigli di allora dei colleghi piu’ esperti.

Bene la partenza lanciata, ma gia’ al secondo giro viene sorpassato in staccata da alcuni piloti. Il nostro collega si accoda al gruppo e tiene duro….accontentandosi della posizione acquisita..ma curva dopo curva si accorge di essere piu’ veloce e piano piano risale fino alla seconda posizione.

Ultimo giro, rettilineo d’arrivo , il nostro assapora gia’ il secondo posto..ma sbaglia per l’emozione una marcia che lascia il cambio in folle e viene sorpassato prima della bandiera a scacchi da due piloti che erano dietro. Con queste potenze e velocita’ basta un attimo di disattenzione per essere tagliati fuori.

Nel giro di ritorno ai box un po’ di amarezza affiora subito stemperata da un ragionamento pragmatico “ ma cosa pretendi…vecchietto ..di vincere subito.. sovvertendo tutte le leggi della natura…ricordati della caduta al Mugello con frattura scomposta della clavicola sinistra”….accontentati e sii felice di quello che hai ottenuto senza rimpianti”.

E cosi è stato…contento della premiazione sul podio e della prima ed unica coppa vinta..

con la speranza di aggiungerne ancora tente altre.. prima del ritiro per “raggiunti limiti di eta’”.

Privacy & Cookies
Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti. Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Manara Medical Center

Via L. Manara, 15
20122 Milano
Tel : 02 / 49 45 13 54
Fax: 02 / 49 45 67 05
Prenotazioni promozioni online:
333-321-4838

Servizio Infermieristico

E' disponibile sia presso il centro che a domicilio su prenotazione

Categorie
Stats